Attilio Stocchi

Informations Info

Biography

Attilio Stocchi si è laureato nel 1991 al Politecnico di Milano, con Vittoriano Viganò. Vive e lavora a Milano. La sua attività progettuale traccia un percorso di ricerca sperimentale in cui la parola e l’ombra sono frammenti nel processo di costruzione dell’architettura.

Tra gli spazi aperti realizzati si ricorda Viridis (2006), Menzione d’Onore “Spazi e Infrastrutture Pubbliche nel 2009” in la Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana.

Tra le metamorfosi di monumenti Librocielo per Il Salone del Mobile 2012, menzione d’onore Allestimenti in Medaglia d’oro Triennale 2015.

Tra gli interni Trafitta (2002); Loft Federico Motta Editore (2003).

Tra i parchi ParcoLumen (2011), menzione d’onore Parchi e Giardini 2012 all’interno della Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana.

Tra gli allestimenti Attesa (2010) per il Padiglione Italia della XXII Biennale di Architettura di Venezia e Stadia (2015) per la mostra “EX_PO. Milano e la sua distanza” presso la Triennale di Milano.

Ha costruito numerosi luoghi d’arte e sistemi ambientali tra i quali Bulbo (2008), Premio Vergilius d’Oro Electa 2008 e Menzione d’Onore Cultura/Tempo Libero 2009 in la Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana.

Ha ideato e progettato l’evento inaugurale del Salone Internazionale del Mobile 2015: “Favilla. Ogni luce una voce”. Ha progettato nel 2016 per la XXI Triennale il Padiglione Milano Vermiglia e il Padiglione della Soprintendenza Umbracula.

Per Museocity Milano ha realizzato nel 2017 Muse a Palazzo Reale.

Designed for Firmamento Milano 2017